PrestaShop vs WooCommerce: quale software ecommerce scegliere




Per creare un sito ecommerce esistono diverse piattaforme con diverse funzionalità che possono essere sfruttate al meglio in base agli utilizzi e agli obiettivi da raggiungere. Abbiamo parlato delle caratteristiche e delle differenze tra le principali piattaforme per realizzare ecommerce in un precedente articolo e oggi parleremo di PrestaShop vs WooCommerce.

Tutte e due le piattaforme permettono di aprire uno shop online professionale e di personalizzarlo a proprio piacimento attraverso potenti funzionalità. Inoltre, questi CMS permettono di gestire in modo semplice tutte le informazioni e i dati presenti all’interno dell’ecommerce, come ad esempio i prodotti, gli ordini, i clienti, i coupon e tanto altro ancora.

PrestaShop vs WooCommerce: una piccola introduzione

Sia PrestaShop che WooCommerce sono delle piattaforme open source. Ciò significa che non hanno un costo e si possono utilizzare gratuitamente scaricandole dai loro siti ufficiali.

La più grande caratteristica dei software open source, è che si tratta di applicazioni “aperte al pubblico”, ovvero il loro codice sorgente con il quale sono state ideate è accessibili da tutti su internet. Ciò significa che vantano una grande community di supporto e sono migliorate mese dopo mese, offrendo degli aggiornamenti periodici che migliorano le piattaforme o risolvono problemi esistenti.

Nel caso in cui ci sia la necessità di estendere le funzionalità che non sono presenti all’interno delle piattaforme, è possibile ricorrere all’utilizzo di plugin o moduli esterni, gratis o a pagamento.

Le 2 piattaforme per creare e commerce presentano delle caratteristiche differenti tra di loro e vengono utilizzate per raggiungere obiettivi di diverso tipo. Per scegliere la giusta piattaforma è necessario analizzare prima di tutto le funzionalità e le necessità che caratterizzano il progetto da sviluppare.

Definire le funzionalità dell’ecommerce

Il passo principale da svolgere prima di iniziare la creazione di un ecommerce è quello di definirne le funzionalità. Questo passaggio permette di chiarirsi fin da subito le idee e capire bene come deve essere strutturato il sito.

Si tratta di un’attività che porta vantaggi sia per lo sviluppo vero e proprio, si alla parte fondamentale della scelta della piattaforma per realizzare l’ecommerce. Un’errata scelta della piattaforma potrebbe compromettere la fase di sviluppo, dovendo incorrere successivamente in uno spreco di prezioso tempo e denaro. Svolgere correttamente questa attività è di fondamentale importanza per ottimizzare tutto il processo di creazione.

Ma come si definiscono le funzionalità dell’ecommerce per scegliere tra PrestaShop vs WooCommerce?

Innanzitutto non bisogna essere da soli durante questa fase, ma bisogna essere affiancati e collaborare direttamente con i grafici e gli sviluppatore dell’ecommerce, che siano interni all’azienda oppure esterni, come ad esempio un’agenzia a cui ci si affida. Mettendo a lavoro più menti contemporaneamente e coinvolgendole nel modo corretto, è possibile definire in modo chiaro e tondo le funzionalità che l’ecommerce deve possedere.

È inoltre importante definire il giusto numero di funzionalità, non di più e non di meno. Avendo un numero inferiore di funzionalità necessarie al corretto funzionamento del sito ecommerce si rischia di incappare in ostacoli durante lo sviluppo, che come scritto sopra porterebbero ad una perdita di tempo e di denaro.

Avendo un numero superiore di funzionalità si rischia di sovraccaricare il sistema, ovvero il software vero e proprio scelto tra PrestaShop vs WooCommerce, rendendolo molto più pesante e quindi rallentando ad esempio la navigazione del sito una finito.

Per definire le funzionalità, si parte quindi radunando a tavolino tutte le persone necessarie per lo svolgimento di questa attività. Prendendo carta e penna è possibile organizzarsi al meglio per ottimizzare i tempi.

Dopo aver radunato tutte le persone necessarie, è bene creare uno schema che rappresenti una sorta di alberatura dell’ecommerce, presentando magari i collegamenti tra le varie pagine. In questo modo è possibile avere chiara fin da subito la struttura che il sito dovrà avere e quindi è possibile procedere per selezionare le funzionalità necessarie in modo efficace.

Quali sono le funzionalità basilari di un ecommerce? Un ecommerce presenta sempre delle funzionalità di cui non si può fare a meno per un corretto funzionamento:

  • Aggiunta al carrello;
  • Pagina carrello e carrello riassuntivo nella testata di pagina;
  • Pagina di checkout;
  • Integrazione con dei sistemi di pagamento;
  • Memorizzazione dell’ordine e del cliente che ha acquistato;
  • Coupon e sconti.

Tutte queste funzionalità sono alcune di quelle già presenti nei due CMS di cui stiamo parlando in questo articolo. È possibile scegliere una serie di funzionalità aggiuntive che possono servire in un ecommerce:

  • Account personale per i clienti;
  • Utilizzo di popup per evidenziare ad esempio dei prodotti in sconto;
  • Possibilità di acquisto diretto senza la necessità di aggiungere al carrello;
  • Checkout personalizzato e performante.

Queste sono solo alcune delle funzionalità che si possono integrare in un ecommerce, ovviamente è possibile aggiungere alla lista ciò che si vuole, assicurandosi però che siano funzionalità effettivamente utili o necessarie per il proprio sito ecommerce. L’analisi delle funzionalità è fondamentale per eseguire la scelta tra PrestaShop vs WooCommerce.

PrestaShop vs WooCommerce: le caratteristiche di PrestaShop

PrestaShop

PrestaShop, è una piattaforma del tutto gratuita reperibile su internet. Si tratta di un software ecommerce realizzato esclusivamente per la creazione di ecommerce al contrario di WooCommerce, che come vedremo in seguito si tratta di un plugin aggiuntivo alla piattaforma principale WordPress.

È un’applicazione molto completa e ricca di funzionalità dedicate alla vendita online e al rilascio di ogni nuovo aggiornamento viene fornita una nuova versione del CMS.

Questo CMS offre tutte le classiche funzionalità per la gestione dei prodotti, con la possibilità di organizzarli con categorie e sotto-categorie, la possibilità di creare bundle di prodotti, creare prodotti digitali, possibilità di aggiungere varianti ai prodotti e la possibilità di scegliere la quantità minima per ordinare un prodotto.

Insieme a queste caratteristiche appena scritte, PrestaShop presenta altre funzionalità:

  • PrestaShop permette di integrare tutte le funzionalità di pagamenti on-line attraverso delle semplici installazioni di moduli già esistenti e gratuiti, come ad esempio PayPal, Stripe oppure circuiti bancari;
  • PrestaShop permette di usufruire delle classiche funzionalità e-commerce come ad esempio l’utilizzo di coupon e di sconti;
  • PrestaShop permette di gestire i propri corrieri di spedizione aggiungendo diverse tariffe per diverse località;
  • PrestaShop permette di gestire la grafica del proprio ecommerce attraverso l’installazione di temi gratuiti o a pagamento e permettendo di personalizzarli al meglio.

Le funzionalità più importanti di PrestaShop

Funzioni PrestaShop

Tutte le funzionalità scritte sopra sono basilari e presenti anche in WooCommerce integrandolo con dei plugin aggiuntivi. Tuttavia ci sono delle funzionalità che fanno davvero la differenza. Alcune delle funzionalità più importanti riguardano le analitiche interne.

Attraverso le analitiche è possibile controllare l’andamento del proprio negozio online, visualizzando determinate metriche sul suo andamento. Le analitiche sono molto importanti, infatti permettono di capire se ci sono dei punti deboli all’interno del proprio ecommerce e capire come risolverli, migliorandone il rendimento.

Con PrestaShop è possibile monitorare l’impatto delle campagne promozionali, monitorare il traffico sul sito ecommerce, ottenere dati riguardo le spedizioni, e ancora controllare quali sono i prodotti più popolari, controllare direttamente lo stock dei prodotti, ottenere dati riguardanti le vendite e i clienti.

Inoltre PrestaShop permette di creare un negozio multilingua con funzionalità già integrate e permette di gestire più negozi online direttamente da una sola interfaccia amministrativa.

Questo CMS è uno strumento molto potente e flessibile, che permette di creare ecommerce di medi e grandi livelli, con grandi quantitativi di prodotti. L’unico punto debole è la sua pesantezza, infatti per essere così ricco di funzionalità il prezzo da pagare è il peso dell’applicazione.

L’integrazione dei temi con PrestaShop

Temi PrestaShop

Essendo PrestaShop una piattaforma interamente dedicata allo sviluppo ecommerce, tutti i temi che sono disponibili sono ottimizzati per la vendita online. Un tema permette di dare una struttura al sito ecommerce, organizzando le pagine, impostando i colori e gli stili dei caratteri, in poche parole permette di dare uno stile grafico e una struttura all’ecommerce.

I temi PrestaShop sono sia gratuiti che a pagamento, ma la maggior parte devono essere acquistati. Sono selezionabili direttamente dallo store ufficiale PrestaShop e sono integrati al 100% con la piattaforma e le sue funzionalità.

Acquistare un tema, piuttosto che usarne uno gratuito, è la migliore scelta. I temi a pagamento sono i più completi e i più personalizzabili, permettendo così di creare un ecommerce effettivamente degno di nota.

In uno scorso articolo abbiamo parlato di come scegliere il tema PrestaShop e dove acquistarli.

Quali sono i pro di PrestaShop

PrestaShop è un’applicazione molto potente e flessibile che permette di sviluppare ecommerce degni di nota. Per poter scegliere la giusta piattaforma tra PrestaShop vs WooCommerce, oltre a tenere conto degli elementi analizzati fino ad adesso, è importante conoscere quali sono i punti di forza e i punti negativi.

Questo CMS presenta molto punti di forza:

  • Facilità di installazione: è molto semplice da installare, occorre solamente scaricare i file dal sito ufficiale e installarlo sul proprio spazio web tramite l’installazione guidata;
  • Semplice e intuitivo: la sua schermata amministrativa lo rende un software facile e intuitivo per l’utilizzo. Occorre comunque conoscere bene la piattaforma, dato che presenta molte funzionalità;
  • Supporto multilingua: PrestaShop presenta il supporto multilingua nativo, infatti non occorre installare alcun modulo per iniziare a vendere online in un’altra lingua oppure con un’altra valuta;
  • Pagamenti sicuri: la piattaforma presenta delle modalità di pagamento del tutto sicure, punto fondamentale per l’acquisto online di prodotti da parte degli utenti. Alcuni dei metodi sono Google Checkout e PayPal.

I punti di forza di PrestaShop sono molti e rendono questo CMS molto professionale e performante. Tuttavia non basta analizzare solamente i punti di forza per poter scegliere il giusto software ecommerce.

Quali sono i contro di PrestaShop

Non è tutto oro quel che luccica. Analizzare i punti negativi del software ecommerce che si vuole scegliere è necessario per affrontare la scelta in modo consapevole.

Nonostante PrestaShop abbia molti punti di forza, come tutte le piattaforme presenta anche dei punti negativi:

  • Design non professionale: nonostante l’interfaccia sia intuitiva e di semplice gestione, il design della stessa non è di ottima qualità ed è poco attrattivo;
  • I moduli hanno un costo elevato: se si vuole aggiungere funzionalità al proprio ecommerce, con PrestaShop è necessario aggiungere dei moduli. Se ne trovano pochi di gratuiti e quelli a pagamento hanno un costo abbastanza elevato e senza uno sviluppatore si è costretti a dipendere solamente dai moduli;
  • Lentezza nel caricamento: essendo un software ecommerce molto pesante, la velocità di caricamento è ridotta.

PrestaShop vs WooCommerce: le caratteristiche di WooCommerce

WooCommerce

WooCommerce è un’estensione che deve essere installata sulla piattaforma principale di gestione WordPress. Si tratta quindi di un plugin esterno, anche in questo caso open source e totalmente gratuito.

Essendo un plugin esterno è più leggero rispetto a PrestaShop, ma ciò non lo sminuisce affatto, dato che presenta numerose funzionalità interessanti che gli fanno guadagnare piede nella comparazioni di PrestaShop vs WooCommerce.

Presenta le classiche funzionalità di sviluppo commerce ovviamente in misura ridotta rispetto a PrestaShop. Ciò significa che se ci fosse necessità di aggiungere delle funzionalità all’interno del progetto ecommerce bisognerà ricorrere all’installazione di plugin esterni di terze parti oppure affidarsi ad uno sviluppatore che sviluppi le funzionalità necessarie.

WooCommerce è molto flessibile è semplice da utilizzare. Infatti presenta una schermata di navigazione e di utilizzo molto più semplice e intuitiva rispetto a PrestaShop.

È un plugin altamente supportato da tutta la community di WordPress, quindi in caso di problemi si trova sempre la soluzione. Può vendere qualsiasi cosa, dai prodotti digitali ai prodotti fisici, ed è possibile personalizzare i prodotti secondo le proprie necessità aggiungendo anche delle varianti.

Permette di organizzare i prodotti tramite categorie e tags, permette di ricevere recensioni per i prodotti, creare gallerie personalizzate per ogni prodotto e di aggiungere un numero illimitato di prodotti.

Alcune delle sue funzionalità sono:

  • Gestione dell’inventario prodotto con categorie e tag;
  • Gestione del magazzino, inserendo le quantità in stock e mantenendolo dinamico;
  • Gestione delle modalità di pagamento;
  • Gestione delle modalità di spedizione;
  • Gestione delle termini e condizioni di vendita e della privacy policy nella pagina checkout;
  • Gestione delle tasse relative ai prodotti.

Le funzionalità più importanti di WooCommerce

Funzioni WooCommerce

Oltre alle funzionalità elencate qui sopra, WooCommerce ne offre altre davvero importanti, utilizzabili senza l’installazione di plugin di terze parti:

  • Coupon;
  • Prodotti correlati;
  • Analitiche dei prodotti e degli acquisti – meno dettagliate rispetto a PrestaShop -;
  • Possibilità di impostare prodotti in evidenza.

WooCommerce è la soluzione ideale per ecommerce di piccole o medie dimensioni, quindi che non abbiano una vasta quantità di prodotti e che non richiedano funzionalità troppo particolari. In ogni caso è possibile integrare nuove funzionalità attraverso dei plugin esterni.

Ecco una lista di quelli più utili:

Questi elencati sono solamente alcuni dei plugin che sono presenti sul mercato. La maggior parte sono gratuiti, o presentano dei piano limitati ma gratuiti. Per usufruire di funzionalità avanzate occorre acquistarli oppure ingaggiare uno sviluppatore che crei tutte le funzionalità necessarie ad hoc.

L’integrazione dei temi con WooCommerce

Temi WooCommerce

Come già scritto sopra, WooCommerce non è una piattaforma CMS dedicata interamente all’ecommerce come PrestaShop, ma si tratta di un’estensione aggiuntiva di WordPress.

WordPress funziona con i temi, ovvero una serie di file che permettono di impostare e visualizzare il sito in un determinato modo, con una determinata struttura, dei determinati colori e dei determinati font. In poche parole senza un tema grafico installato il sito WordPress non esisterebbe, per meglio dire non verrebbe visualizzato.

Esistono un sacco di temi per WordPress, gratuiti e a pagamento, più professionali e meno professionali. In uno scorso articolo abbiamo parlato di come scegliere un tema WordPress.

Non tutti i temi WordPress sono estesi a WooCommerce, quindi se si utilizza un tema WordPress senza integrazione con WooCommerce si avranno problemi nella creazione del sito ecommerce. Fortunatamente esistono numerosi temi WordPress integrati con WooCommerce e che offrono tutto il necessario per poter vendere online. Anche di questi se ne trovano gratuiti e a pagamento, occorre solo accertarsi che supportino il plugin in questione.

Sempre in un altro articolo abbiamo spiegato come scegliere un tema WooCommerce.

I temi WooCommerce possono essere anche sviluppati ad hoc affidandosi ad un’agenzia o ad uno sviluppatore. I temi ad hoc sono sempre la soluzione migliore, dato che permettono di integrare solamente le funzionalità necessarie al corretto funzionamento snellendo il peso del sito ecommerce, permettendogli di guadagnare velocità e fluidità durante la navigazione.

Quali sono i pro di WooCommerce

Come è stato fatto con PrestaShop, è giunto il momento di analizzare quali sono i punti di forza di WooCommerce. Si tratta di un plugin WordPress dedicato all’ecommerce, ma ciò non lo sminuisce affatto, infatti WooCommerce presenta diversi punti di forza:

  • Semplicità nella gestione dei prodotti: la gestione dei prodotti è molto semplice e intuitiva, così come lo è il resto dell’interfaccia;
  • Tante funzionalità di pagamento: le funzionalità di pagamento non mancano di certo, e quando è necessario è possibile implementarle attraverso l’aggiunta di piccoli plugin;
  • Semplicità di utilizzo: l’interfaccia di WooCommerce è molto più semplice e intuitiva di quella di PrestaShop;
  • Personalizzabile quasi completamente: WooCommerce è molto personalizzabile attraverso un sacco di opzioni integrate, oppure attraverso l’installazione di ulteriori plugin.

Tutti questi punti di forza rendono questo software ecommerce molto potente e allo stesso tempo di facile gestione. Inoltre essendo più leggero di PrestaShop è molto più reattivo e veloce durante la navigazione.

Quali sono i contro di WooCommerce

Come tutti i software ecommerce, anche WooCommerce presenta dei punti negativi. Analizzare anche questa volta i punti negativi di questo software ecommerce è necessario per scegliere nel modo migliore.

I punti negativi sono:

  • Troppi aggiornamenti: troppo spesso occorre fare aggiornamenti, rischiando quindi di dover aggiornare anche l’intero tema grafico che viene utilizzato;
  • Checkout basico: il checkout standard di WooCommerce è veramente troppo basilare. Tuttavia attraverso un tema è possibile migliorarlo notevolmente rendendolo più appettibile;
  • Multilingua non integrato: a differenza di PrestaShop, WooCommerce non possiede le funzionalità integrate per creare un ecommerce multilingua. Bisogna ricorrere a plugin esterni;
  • Mancanza di funzionalità utili: alcune funzionalità utili e interessanti non sono presenti direttamente in WooCommerce, ma bisogna affidarsi all’utilizzo di plugin esterni. Una funzionalità molto interessante che non è presenti in WooCommerce, menre lo è in PrestaShop, è la possibilità di impostare un numero minimo di quantità per l’acquisto di un prodotto.

Questi punti negativi servono per scegliere nel modo corretto il giusto software ecommerce tra PrestaShop vs WooCommerce. Alcuni di questi potrebbero essere trascurabili, come ad esempio il multilingua non integrato. Se bisogna creare un ecommerce soltanto in una sola lingua è un bene che non ci sia questa funzionalità già integrato, dato che renderebbe il sito più pesante e lo potrebbe rallentare nella navigazione.

PrestaShop vs WooCommerce: quale hosting scegliere

Senza uno spazio hosting e un dominio un sito ecommerce non può “vivere”. L’hosting fornisce lo spazio su cui alloggiare i file sul web e il dominio offre un nome per raggiungere il sito. Nela scelta della selezione dell’hosting bisogna valutare determinati fattori in base all’applicazione scelta, e non si tratta solo del prezzo.

Esistono hosting più economici e hosting più cari. La differenza sta nella qualità e nella potenza del servizio. Meno un hosting è potente, meno il sito ecommerce sarà performante e in grado di reggere l’applicazione scelta.

Più l’hosting è performante e più l’ecommerce sarà veloce e reattivo, supportando tutto il peso dell’applicazione scelta e installata.

Scegliere il giusto hosting è un punto fondamentale per il corretto funzionamento di un sito ecommerce. Occorre quindi non scegliere solamente quello che costa di meno, ma affidarsi ad una buona ricerca internet per individuare quale può fare al caso proprio, e investire il giusto quantitativo di denaro. Senza dubbio è un investimento che rende tantissimo.

PrestaShop vs WooCommerce: consigli utili

Avendo analizzato accuratamente tutte le caratteristiche dei due software PrestaShop vs WooCommerce, è il momento di fornire dei consigli utili per la creazione di un sito ecommerce.

Per scegliere correttamente il software ecommerce che si vuole utilizzare per la creazione di un ecommerce è necessario prendere carta e penna, mettersi a tavolino e analizzare accuratamente tutti i punti che sono presenti in questo articolo.

Un consiglio fondamentale è di non fermarsi ai punti di forza e ai punti negativi di queste due piattaforme, ma di andare oltre stabilendo effettivamente quali sono le funzionalità che l’ecommerce deve possedere. In questo modo ci si potrebbe rendere conto che alcuni punti negativi potrebbero non essere validi e quindi non essere presi in considerazione, così come la stessa cosa vale per i punti di forza.

Scaricare la piattaforma scelta, installarla, impostarla e iniziare a vendere può sembrare un gioco da ragazzi, ma possiamo assicurare che non lo è. Dietro la creazione di un ecommerce con una di queste due applicazione è una cosa complessa e che richiede diverse conoscenze che vanno dalla grafica ed esperienza utente, alla programmazione vera e propria. Affidarsi ad un’agenzia che sappia seguire e sviluppare un ecommerce da zero è la chiave fondamentale per svilupparlo correttamente e in modo che abbia successo.

PrestaShop vs WooCommerce: conclusione

Analizzate le principali caratteristiche e funzionalità dei due software per la creazione di ecommerce, è giunto il momento di chiarire quali sono le differenze da prendere in considerazione per scegliere tra PrestaShop vs WooCommerce.

PrestaShop, si tratta senza dubbio della soluzione più completa e più impegnativa per la creazione di un ecommerce. Infatti consigliamo PrestaShop se si deve creare un ecommerce molto complesso e che deve avere diverse funzionalità, quindi di medie/grandi dimensioni.

WooCommerce, invece lo consigliamo per creare ecommerce standard che devono presentare un numero modesto di prodotti e delle funzionalità standard per la vendita on-line. Nel caso in cui ci fosse bisogno di aggiungere funzionalità personalizzate, è preferibile ricorrere al supporto di uno sviluppatore. La continua aggiunta di plugin per aumentare le funzionalità del negozio on-line comporterà delle perdite a livello di performance, dato che più il sito ecommerce pesa più sarà lento da navigare da parte degli utenti.


Condividi l'articolo:



Chi sono


Edoardo Valenza

Edoardo Valenza

Appassionato fin da sempre del mondo web mi sono specializzato nella creazione di siti ecommerce, creazione di siti web e in strategie di digital marketing.

BigCommerce: come funziona e quali sono i costi


Una delle piattaforme di e-commerce più amate nel mondo è sicuramente BigCommerce, che negli ultimi mesi ha raggiunto la cifra record di 95mila siti che utilizzano le sue funzionalità. Ma perché è così apprezzata e quali sono le caratteristiche del suo funzionamento? Ecco tutto quello che c’è da sapere prima di sceglierla. Che cos’è BigCommerce…


LEGGI

Altri articoli





BigCommerce: come funziona e quali sono i costi


Una delle piattaforme di e-commerce più amate nel mondo è sicuramente BigCommerce, che negli ultimi…


LEGGI


Quanto costa vendere online


Chi decide di intraprendere l’attività di vendita online, partendo da zero oppure affiancando questa soluzione…


LEGGI


E-commerce: vantaggi e svantaggi


Sbarcare nel mercato digitale e iniziare a vendere online sembra la sola soluzione per tutti…


LEGGI