Come aumentare la brand awareness in modo efficace con una pianificazione marketing




Se si possiede o se si vuole sviluppare un sito web o un sito ecommerce, può risultare utile parlare di piani marketing per aumentare la brand awareness. Ma che cos’è la brand awareness? E come fare un piano marketing?

Quando si parla di Brand Awareness si fa riferimento alla notorietà di una marca, ovvero al suo essere famosa e riconoscibile nella mente degli utenti.

Eseguire una pianificazione marketing è essenziale per aumentare la brand awareness, quindi per rendere più noto e famoso il marchio.

Pianificazione marketing: definire un pubblico di riferimento

Prima di intraprendere un progetto di marketing è bene chiedersi a quali persone si vuole comunicare il proprio brand. Definire questo punto nella fase iniziale dell’operazione per fare un piano marketing permette di evitare determinati problemi nel corso del processo.

A chi sono rivolti i miei prodotti o i miei servizi? Chi necessita dei miei prodotti o dei miei servizi? Sono domande da farsi per iniziare a definire una pianificazione marketing e per assicurarsi di stare comunicando il proprio marchio alle persone giuste, massimizzando i risultati.

Un metodo utile per definire un pubblico di riferimento in una pianificazione marketing è quello di definire delle persona. Le persona non sono altro che dei modelli di riferimento che vengono utilizzati per definire una persona di esempio del pubblico di riferimento.

Le persona permettono di definire le necessità del pubblico, i bisogni del pubblico, i desideri, quali problemi devono risolvere ecc. Tutte cose che permettono di definire maggiormente il pubblico di riferimento aggiungendo sempre più informazioni.

Si può definire un pubblico di riferimento anche attraverso gli interessi. Una persona può possedere degli interessi relativi all’argomento del progetto di marketing, definendo sempre di più le caratteristiche del pubblico di riferimento.

Come mai è così importante in questa fase definire il pubblico? Definire il pubblico è importante per rivolgersi alle persone giuste. Se una persona sta cercando e vuole acquistare un nuovo computer, sarebbe inutile andare a proporgli un’offerta su una nuova lavatrice.

Ad una persona che sta cercando e vuole acquistare un nuovo computer, va indirizzata un’offerta riguardante un computer, non qualche altro elettrodomestico.

Il pubblico di riferimento determinato quindi il successo di una pianificazione marketing.

Soltanto dopo aver definito un pubblico iniziale di riferimento è possibile procedere con la pianificazione marketing, andando ad analizzare quali sono gli strumenti migliori per promuovere il proprio marchio.

Pianificazione marketing: scegliere gli strumenti adatti

Con i tempi che corrono, gli strumenti più efficaci da tenere in considerazione per aumentare la brand awareness e per la pianificazione marketing, sono i social network. Attraverso i social network è possibile raggiungere un pubblico vastissimo di persone, selezionandolo attraverso numerosi dati, come il paese, la professione, l’età ecc.

Le piattaforme più utilizzare per creare annunci pubblicitari sono Facebook e Instragram. Come mai sto parlando di annunci pubblicitari? Perché non è possibile aumentare la propria brand awareness e studiare una pianificazione marketing non utilizzando il potentissimo strumento pubblicitario di Facebook e Instagram.

Farsi notare non sponsorizzandosi richiederebbe tempo e fatica. Facebook ci mette a disposizione il suo potente strumento pubblicitario pensato proprio per questi scopi.

Gli annunci di Facebook sono potentissimi in una pianificazione marketing, perché presentano molte ottime caratteristiche:

  1. In una pianificazione marketing Facebook permette di scegliere vari tipi di pubblici. Attraverso Facebook è possibile scegliere e utilizzare diversi tipi di pubblici, creati secondo determinate caratteristiche.
  2. In una pianificazione marketing Facebook permette di scegliere il budget liberamente. Infatti è possibile sponsorizzare un annuncio partendo da 1 € al giorno, per minimo un giorno. Non esiste ne un limite minimo, ne un limite massimo.
  3. In una pianificazione marketing Facebook permette di creare degli annunci personalizzati. In un annuncio è possibile inserire un’immagine, una galleria di immagini o un video, scrivendo del testo personalizzato insieme al titolo e ad un pulsante, a seconda del tipo di annuncio.

Innanzitutto è necessario creare una pagina Facebook, da popolare con dei post relativi al marchio e da tenere costantemente aggiornata. Dopodiché, è possibile realizzare degli annunci pubblicitari su Facebook, definendo il pubblico di riferimento con cui comunicare.

Senza post pubblicati sulla pagina non ci sarebbe niente da sponsorizzare.

Gli utenti interagiscono con i post, mettendo reazioni e commentando. Quindi è importante scrivere dei post in modo corretto e con contenuti che forniscano valore, popolarli con le giuste immagini e con il giusto testo.

I post pubblicati sulla pagina Facebook possono essere articoli ripresi dal blog del sito web, in modo da creare un collegamento tra le due piattaforme.

Gli annunci realizzati dovranno rivolgersi al pubblico stabilito all’inizio della pianificazione marketing e dovranno rimandare a delle landing page specifiche, realizzate e strutturate in modo apposito.

A seconda dell’annuncio, la landing page di atterraggio dovrà essere differente e in tema con l’annuncio stesso.

Infatti l’annuncio ha l’obiettivo di introdurre l’argomento che viene trattato e approfondito nella landing page, e quindi deve invogliare gli utenti a cliccare per approfondire l’argomento.

Per creare degli annunci in modo efficace occorre seguire determinate regole, ma è un argomento che tratterò in prossimi annunci.

Pianificazione marketing: monitoraggio

Una volta messa in atto una pianificazione marketing è necessario monitorarla costantemente, analizzando il rendimento raccogliendo i dati di riferimento.

Soltanto analizzando e continuando ad analizzare una strategia marketing è possibile migliorarla, vedendo in quali punti è carente e quindi rinforzandola.

I fattori da analizzare sono diversi:

  1. Analizzare il numero di visualizzazioni di una pianificazione marketing.
  2. Analizzare da dove provengono le visite di una pianificazione marketing.
  3. Analizzare il comportamento degli utenti di una pianificazione marketing.
  4. Analizzare il numero di click di una pianificazione marketing.
  5. Analizzare il rendimento di una pianificazione marketing.
  6. Analizzare i risultati ottenuti di una pianificazione marketing.

Analizzando tutti questi fattori è possibile migliorare la pianificazione marketing, risolvendo i problemi in cui potrebbe essere incappata.

I problemi di una pianificazione marketing possono provenire da diversi fattori: è possibile che l’analisi iniziale sia stata fatta in modo errato, oppure che non sia stata monitorata in modo efficace.

Pianificazione marketing: conclusione

Eseguire una pianificazione marketing è una cosa complessa e richiede tempo e dedizione. Fondamentale è l’analisi iniziale e l’analisi continua per migliorare sempre di più il rendimento di una pianificazione marketing.


Condividi l'articolo:



Chi sono


Edoardo Valenza

Edoardo Valenza

Mi occupo della creazione di siti web, della creazione di siti ecommerce e di digital marketing, offrendo un servizio completo a 360 gradi.

Altri articoli







SEO per ecommerce: cosa c’è da sapere


La SEO per ecommerce è uno step fondamentale da eseguire per ottimizzare l’indicizzazione di un sito ecommerce, migliorandone la visibilità sui motori di ricerca. Per un ecommerce, bene o male valgono gli stessi principi SEO di un sito web classico, a differenze di alcune cose. SEO per ecommerce: gli elementi da ottimizzare per la SEO […]


LEGGI




Quanto è importante il feedback nell’ecommerce per vendere online


Per vendere online non è solamente necessario possedere un ecommerce. Infatti un ecommerce permette di affrontare la parte operativa di vendita online, quindi la presentazione dei prodotti, il processo di acquisto e la trasmissione dei pagamenti. Inoltre un ecommerce ti permette di gestire tutti gli ordini che ricevi e ti permette di organizzare al meglio […]


LEGGI