Perché creare un sito web personale




È ormai noto a tutti che ci troviamo nell’era dei social network dove chiunque, in pochi minuti, può creare il suo profilo sulle principali piattaforme per iniziare subito ad acquisire visibilità, vendere e crearsi una propria comunità. Ma in un momento così particolare per il mondo della comunicazione ha ancora senso avere un proprio sito web? La risposta non può che essere affermativa: ecco perché.

Permette di affermare la propria brand identity

Non sono solo le aziende a doversi creare una brand identity online ma anche i liberi professionisti e tutti coloro che puntano ad avere una certa riconoscibilità. Creare un sito web, allora, permette di poter avere una vetrina sul web attraverso la quale farsi conoscere e apprezzare dagli utenti, far circolare le proprie opinioni e raccogliere una community attenta e partecipe che sarà di supporto per ogni iniziativa futura.

È una vetrina sempre aperta

Il sito web personale è una vetrina sul mondo che non conosce soste. Un negozio ha degli orari di apertura e chiusura ben precisi, il call center di un’azienda anche, il sito web invece è sempre attivo, consultabile a qualsiasi ora del giorno e della notte e da qualunque parte del mondo. In pratica è come avere un consulente commerciale che parla per noi h24, raccontando chi siamo e cosa facciamo al fine di aumentare la visibilità e conquistare fette di pubblico sempre più ampie.

Il sito interagisce con i social

È vero che i social sono forse il canale di promozione più immediato ed efficace, ma allo stesso tempo l’affiancamento del sito personale ad una strategia social è la mossa giusta per amplificarne gli effetti. Il sito, infatti, può essere il completamento perfetto del profilo social perché consente di avere più spazio a disposizione per ampliare un concetto, dettagliare maggiormente un’idea, perfezionare un’offerta che sul social, per via del limite dei formati e dei caratteri, è stata solo abbozzata.

Un sito è il biglietto da visita per un professionista o un’azienda

Il lavoro ormai è sempre più geolocalizzato: soprattutto nell’ambito dei servizi e dei prodotti online, per trovare nuovi clienti e collaborazioni è possibile contattare anche utenti che si trovano dall’altra parte del mondo. Un sito web personale, allora, diventa il proprio biglietto da visita, un indirizzo semplice da fornire all’interno di una mail o in un messaggio di testo per far comprendere all’interlocutore chi siamo e cosa facciamo. Una vetrina indispensabile, quindi, alla quale non si può rinunciare.

È aggiornabile in tempo reale

Creare un sito web vuol dire avere una sorta di brochure che è aggiornabile in tempo reale, a differenza dei prodotti cartacei che sono statici e sempre uguali a se stessi. In questo modo se si ha un’offerta lampo, una promozione vantaggiosa oppure il lancio di un nuovo prodotto è possibile comunicarlo immediatamente al proprio target di utenti, attivando anche il processo di fidelizzazione, sempre importante per far decollare un business.

Può diventare un vero e proprio negozio virtuale

Un sito web arriva ovunque, anche in territori molto lontani rispetto a quelli di appartenenza. Se si vendono prodotti (ma anche servizi) si può decidere di aprire un catalogo online, così da poter consentire gli acquisti e le prenotazioni in qualsiasi momento del giorno e della notte, anche da parte di clienti stranieri. Si può considerare come una sorta di delocalizzazione del business, ma molto più economica, che fa superare i confini regionali e consente di raggiungere quelle persone fisicamente lontane ma concettualmente perfette per acquistare il tuo prodotto o servizio in questione.


Condividi l'articolo:



Chi sono


Edoardo Valenza

Edoardo Valenza

Appassionato fin da sempre del mondo web mi sono specializzato nella creazione di siti ecommerce, creazione di siti web e in strategie di digital marketing.

Seo WordPress: come ottimizzare WordPress per i motori di ricerca


WordPress è una delle piattaforme per la creazione di siti web più utilizzata al mondo, non solo da chi è alle prime armi ma anche dalle aziende che trovano il sistema molto versatile e personalizzabile. Uno degli aspetti più apprezzati di essa è sicuramente il fatto che la piattaforma sia già ben ottimizzata, con la…


LEGGI

Altri articoli





BigCommerce: come funziona e quali sono i costi


Una delle piattaforme di e-commerce più amate nel mondo è sicuramente BigCommerce, che negli ultimi…


LEGGI


Quanto costa vendere online


Chi decide di intraprendere l’attività di vendita online, partendo da zero oppure affiancando questa soluzione…


LEGGI


E-commerce: vantaggi e svantaggi


Sbarcare nel mercato digitale e iniziare a vendere online sembra la sola soluzione per tutti…


LEGGI