Modificare grafica PrestaShop: come farlo attraverso il template




Quando si decide di realizzare un proprio e-commerce, un negozio virtuale da gestire direttamente per non dover sottostare alle condizioni di piattaforme terze, molto probabilmente si ricorrerà all’aiuto di CMS specifici per creare un e-shop. Uno di questi è PrestaShop, sicuramente fra i più conosciuti e i maggiormente utilizzati. Può capitare, però, che i template messi a disposizione dal CMS oppure quelli acquistati su altri siti, non siano compatibili al 100% con le necessità dell’e-commerce e che quindi si renda necessaria una modifica della grafica. Come fare, allora, per modificare la grafica PrestaShop proprio attraverso i template? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Che cos’è PrestaShop

PrestaShop non ha bisogno di molte presentazioni, visto che è conosciuto e amato da tantissimi clienti, indipendentemente dal settore merceologico. Si tratta di un CMS open source, quindi costantemente aggiornato e modificato da una comunità di sviluppatori che apporta sempre migliorie ai moduli forniti. Il CMS è stato lanciato nel 2007 e ha subito conquistato i clienti perché è stato pensato fin dall’inizio appositamente per lo shopping online e quindi soddisfa pienamente le esigenze di ogni tipo di negozio virtuale. Nelle sue funzionalità di base, PrestaShop è completamente gratuito e per questo ancora più amato dai clienti. Ovviamente, però, la versione free ha delle funzionalità sufficienti per essere operativa ma limitata nelle scelte, quindi potrebbe non essere completamente allineato sulle necessità di chi lo utilizza. Da qui la necessità di apportare delle modifiche necessarie.

Che cosa sono i temi di PrestaShop

PrestaShop è organizzato per temi. Che cosa sono esattamente? Anche chiamati template, sono le diverse versioni grafiche con le quali si può personalizzare il proprio e-commerce. Non tutti i negozi virtuali, infatti, sono uguali e spesso occorre modificare la veste grafica in base anche al tipo di prodotto che si vende e al segmento di mercato al quale ci si rivolge. Per questo motivo, nel momento in cui si scarica il CMS e si configura sul proprio sito, è possibile scegliere il tema preferito fra quelli messi a disposizione da PrestaShop. Molti temi sono offerti direttamente dal CMS, altri invece possono essere acquistati su altri siti che sono nati proprio con questo scopo. PrestaShop, infatti, nel giro di pochi anni è riuscito a conquistare platee molto ampie di clienti che trovano il CMS tanto semplice da installare e facile da gestire. Per questo motivo è grande anche l’attenzione da parte di tutti quei web designer che hanno colto le necessità dei clienti che non sono soddisfatti della varietà offerta direttamente dal plugin.

Perché i temi di PrestaShop sono importanti

Perché è così grande l’interesse verso i template e qual è l’importanza dei temi di PrestaShop? Il motivo è davvero semplice. La concorrenza nel mondo dello shopping online è estremamente serrata e spesso sono proprio i dettagli a fare la differenza e a spingere un cliente a spendere il suo denaro su un e-commerce piuttosto che un altro, soprattutto a fronte di prodotti molto simili e prezzi identici. Il fatto che un sito sia semplice da utilizzare, che le sezioni siano intuitive, che i bottoni per l’acquisto siano grandi e ben visibili sono piccoli particolari che potrebbero sembrare insignificanti ma che invece riescono a decretare il successo o l’insuccesso di un e-commerce. Per questo motivo la scelta del tema migliore è fondamentale ma possono esserlo anche delle modifiche sui temi scelti e su quelli che sono disponibili al grande pubblico. Attenzione, però, perché potrebbe essere la scelta fondamentale di tutta la strategia di vendita online, quindi il consiglio è quello di prendersi del tempo necessario per scegliere con calma il template giusto per le proprie esigenze.

Come caricare un nuovo tema di PrestaShop

Cerchiamo di capire innanzitutto come fare a caricare un template, così come reso disponibile da PrestaShop. Innanzitutto va specificato che se il CMS è in generale gratuito, non è proprio così per quanto riguarda i template. I temi completamente gratuiti, infatti, non sono molto numerosi ma in compenso è possibile scegliere uno fra i tanti a pagamento messi a disposizione, che hanno un costo che varia solitamente dai 30 ai 100 euro. Una volta scelto quello più adatto alle proprie esigenze, all’interno della propria area riservata, occorre accedere al menù DESIGN e da lì selezionare TEMA & LOGO. A quel punto sarà sufficiente cliccare ancora su AGGIUNGI TEMA, selezionando quello di proprio interesse e attendendo il completamento del download. Una strada alternativa può essere quella di scaricare il nuovo tema direttamente attraverso un sistema FTP ma va detto che in questo caso è necessario avere una certa conoscenza del suo funzionamento per non commettere errori. Appena il download è completo, basterà seguire le indicazioni per la sua installazione per concludere l’operazione.

Perché modificare i temi di PrestaShop

Visto che comunque c’è una certa varietà di temi di PrestaShop che possono essere acquistati già pronti o che possono essere commissionati a grafici specializzati, perché allora può sorgere l’eventualità di modificare il tema scelto? I motivi sono tanti. Innanzitutto va detto che PrestaShop è un CMS di e-commerce abbastanza generalista e non è specializzato in nessun settore merceologico in particolare. Ciò vuol dire che può essere utilizzato dal negozio virtuali di prodotti alimentari come da quello che vende abiti o accessori di lusso. Questa particolarità ovviamente fa sì che spesso sia necessario un certo livello di personalizzazione per rendere la veste grafica in linea con le reali e più specifiche necessità dell’e-commerce. Non si tratta di un’operazione semplice, soprattutto se occorre effettuare delle modifiche del codice, quindi il consiglio è sempre quello di verificare prima se è possibile risolvere il problema specifico semplicemente aggiungendo una funzionalità messa a disposizione dal template.

Quali voci di PrestaShop è opportuno personalizzare

Molti ritengono che l’homepage sia la parte più importante del sito perché rappresenta il primo canale di ingresso dei visitatori al portale di shopping online. In realtà, però, sarebbe davvero limitativo considerare quella come l’unica sezione che può essere interessata ad una personalizzazione del template. Non va dimenticato, infatti, che i clienti valutano soprattutto l’esperienza di acquisto, l’intuitività nella ricerca delle informazioni, la possibilità di poter utilizzare un motore di ricerca interno per visualizzare al meglio le opzioni di acquisto. Di pari passo alla personalizzazione della homepage, allora, si deve prendere in considerazione anche di rendere più in linea con le esigenze dei clienti anche le sezioni più strettamente dedicate all’acquisto. In ogni caso, è opportuno valutare di volta in volta quali personalizzazioni effettivamente applicare, per essere sicuri di conquistare l’apprezzamento degli utenti, in modo da evitare che possano accordare il proprio interesse ad altri portali di e-commerce.

Come cambiare PrestaShop attraverso i template

Spesso può succedere che semplicemente il template scelto non sia quello più adatto al tipo di negozio virtuale che si vuole allestire. In questi casi, prima di imbarcarsi in una modifica del tema che comunque è un’operazione complessa e non certo alla portata delle competenze tecniche di ognuno, è opportuno verificare prima se esiste qualche altro tema che possa essere in linea con le esigenze del proprio negozio. In caso di esito positivo di questa ricerca, riuscire a cambiare il template non è un’operazione complessa: la procedura, infatti, è la medesima che deve essere seguita per la scelta del primo tema ed è quella che è stata spiegata nei paragrafi precedenti. Per effettuare una ricerca più completa, è opportuno non solo visionare quelli che sono messi a disposizione dal CMS ma anche dagli altri siti che si occupano della vendita di temi specifici per PrestaShop. Una terza opzione può essere addirittura quella di farsi creare un tema ad hoc, ovviamente da agenzie specializzate nella realizzazione di grafiche di PrestaShop, ma questa soluzione presenta dei costi più elevati.

Come aggiungere altre funzionalità ai template

Un altro caso che si può verificare frequentemente è quello di poter rendere il tema più in linea con le esigenze dei clienti semplicemente aggiungendo alcune delle funzionalità che il tema offre. In realtà i temi di PrestaShop sono molto complessi e presentano tante particolarità, molte delle quali non sono conosciute da chi non li utilizza dal punto di vista professionale. Quindi può essere utile farsi aiutare da specialisti del settore per scoprire se, fra le funzionalità che sono disponibili, ce ne siano alcune che possano risolvere le esigenze del cliente, senza ricorrere ad una modifica vera e propria del template. Aggiungere le funzionalità preferite è un’operazione semplice, però, e può essere effettuata anche in totale autonomia. Il percorso da intraprendere in questo caso è il seguente: Moduli e Servizi e poi cliccare nuovamente sulla medesima voce.

Posizioni e ancoraggi per aggiungere funzionalità

Prima di procedere ad aggiungere altre funzionalità, è importante capire il concetto di posizioni e di ancoraggio, che sono al centro delle modifiche che possono essere effettuate sui temi di PrestaShop. I temi, infatti, sono suddivisi in posizioni, che possono essere nominati anche con il termine hook ossia ancoraggio: in pratica si tratta delle zone della pagina nella quale il nuovo modulo può essere agganciato. Non tutti i temi prevedono le stesse posizioni, per cui una delle linee guida che devono essere seguite per scegliere il template migliore per l’e-commerce è proprio quello di verificare gli hook di ancoraggio al quale collegare le funzionalità aggiuntive che si desidera installare.

Come modificare un template di PrestaShop

Tutto questo ancora non è sufficiente ed è necessario un livello di personalizzazione maggiore? Allora non resta che modificare il template scelto di PrestaShop. Va specificato che non si tratta di un’operazione semplice e che sarebbe meglio affidare questa attività a qualcuno che ha competenza in questo ambito, visto che si “gioca” con il codice e si rischia di combinare pasticci se non si sa bene dove mettere le mani. Se, però, si desidera comunque provare a modificare la grafica di PrestaShop, allora si deve seguire queste indicazioni. Innanzitutto è necessario collegarsi all’FTP e cercare all’interno del root dell’istallazione del CMS Prestashop la cartella classificata con il nome THEMES che indica, appunto, i template. In base al tema scelto, si troverà la cartella corrispondente, anche se nel caso di un template generalista sarà visibile esclusivamente la cartella DEFAULT-BOOSTRAP. A questo punto è possibile procedere alla modifica vera e propria.

Quali file modificare

Uno degli elementi che potrebbe spaventare maggiormente, è quello di trovarsi di fronte ad una serie di file senza sapere su quale operare effettivamente. In questi casi occorre non farsi prendere dal panico perché quelli che effettivamente servono per poter apportare le modifiche necessarie sono pochi e in particolare sono: i due index (sia .php che .tpl), l’header.tpl, il global.css e infine il footer.tpl. Tutti gli altri, anche se ugualmente importanti, non devono essere modificati per evitare di mettere fuori uso il tema complessivo dell’e-commerce.

Il linguaggio di programmazione Smarty

Coloro che hanno una minima conoscenza dei linguaggi di programmazione, avranno sicuramente notato la presenza di file .tpl, una novità rispetto alle estensioni più note e conosciute. In che cosa consistono esattamente? Queste estensioni sono tipiche di Smarty, un linguaggio di programmazione che è quello scelto da PrestaShop per tutti i suoi temi. Più nello specifico, Smarty è un motore di template che a sua volta è realizzato con il codice di programmazione Php. La scelta di utilizzare Smarty è stata fatta dal CMS perché è ferma la volontà di separare nettamente l’aspetto della programmazione da quello della grafica. I file che hanno l’estensione .tpl, allora, sono quelli relativi alla parte del design e della grafica e con questa nomenclatura è molto più semplice riuscire a riconoscere i file sui quali operare fattivamente.

Il funzionamento dei template di PrestaShop

Qualche cenno a come funzionano i template di PrestaShop è fondamentale, per comprendere così come muoversi e su cosa operare per modificare la grafica di PrestaShop. Il file più importante in tal senso è quello classificato dal nome index.php perché è quello che il server richiama quando un utente digita l’indirizzo del sito nel browser. Questo file, poi, richiama a sua volta il file header, l’altro index e il footer. Per questo motivo sono quelli gli indispensabili da modificare nel caso sia necessario variare la grafica della homepage. Nel caso, in cui, si desideri modificare le pagine interne del sito, il procedimento resta sempre lo stesso ma ovviamente occorre selezionare le cartelle relative alle sezioni sulle quali si desidera lavorare. Infine occorre rimettere tutto nel server, sempre attraverso il sistema FTP.

Acquistare nuovi template di PrestaShop

A volte la soluzione migliore e più semplice è quella di acquistare un nuovo template che sia più in linea con le esigenze specifiche e che non richieda grandi modifiche o personalizzazione. Le soluzioni in tal senso sono molte perché, oltre a tutti quelli che si possono acquistare direttamente su PrestaShop, esistono anche molti altri siti che sono specializzati nella creazione e nella vendita di template specifici per questo CMS. I costi sono gli stessi che si possono trovare su PrestaShop ma la varietà è estremamente più ampia perché si possono trovare molti altri temi che si sposano perfettamente con e-commerce di vario tipo. Non è da escludersi, poi, la possibilità di richiedere la creazione di un template personalizzato, quindi studiato proprio sulle esigenze specifiche del negozio virtuale in questione. Ovviamente una soluzione del genere, per quanto possa essere più comoda perché non richiede alcun intervento di modifica, prevede però l’impiego di un budget molto più elevato che potrebbe non essere alla portata di tutte le tasche.

Dove acquistare nuovi template di PrestaShop

Oltre ovviamente al sito ufficiale di PrestaShop dove si possono acquistare i template che sono stati creati dai grafici che fanno parte della comunità di realizzatori, esistono anche altri siti che possono essere presi in considerazione per trovare il tema che faccia al caso proprio. Ovviamente quelli che saranno indicati di seguito sono solo alcuni suggerimenti ma ne esistono molti altri: importante, però, assicurarsi che i template proposti siano davvero compatibili con PrestaShop per evitare che possano esserci dei limiti tecnici nel loro utilizzo. Fra i siti che si possono consultare ci sono Template Monster e Theme Forest ma Google sicuramente potrà venire in aiuto degli utenti più esigenti che vogliono poter valutare diverse possibilità.

Conclusioni

Dopo questa lunga dissertazione su come modificare la grafica di PrestaShop attraverso l’utilizzo dei template, si possono tirare le somme su che cosa  sia meglio fare. In linea di massima, per modificare la grafica del sito di e-commerce realizzato con questo CMS potrebbe non essere obbligatorio ricorrere ad una modifica del codice. Esistono molte soluzioni alternative, come ad esempio l’aggiunta di funzionalità offerte dal template oppure la scelta di un tema alternativo. Le soluzioni che si possono trovare sono davvero tante ma è consigliabile sempre rivolgersi a specialisti del settore che possano dare indicazioni precise su come muoversi. La modifica del codice, infatti, non è un lavoro così semplice e alla portata di tutti e solo chi lo fa per mestiere può procedere in modo competente.


Condividi l'articolo:



Chi sono


Edoardo Valenza

Edoardo Valenza

Appassionato fin da sempre del mondo web mi sono specializzato nella creazione di siti ecommerce, creazione di siti web e in strategie di digital marketing.

BigCommerce: come funziona e quali sono i costi


Una delle piattaforme di e-commerce più amate nel mondo è sicuramente BigCommerce, che negli ultimi mesi ha raggiunto la cifra record di 95mila siti che utilizzano le sue funzionalità. Ma perché è così apprezzata e quali sono le caratteristiche del suo funzionamento? Ecco tutto quello che c’è da sapere prima di sceglierla. Che cos’è BigCommerce…


LEGGI

Altri articoli





BigCommerce: come funziona e quali sono i costi


Una delle piattaforme di e-commerce più amate nel mondo è sicuramente BigCommerce, che negli ultimi…


LEGGI


Quanto costa vendere online


Chi decide di intraprendere l’attività di vendita online, partendo da zero oppure affiancando questa soluzione…


LEGGI


E-commerce: vantaggi e svantaggi


Sbarcare nel mercato digitale e iniziare a vendere online sembra la sola soluzione per tutti…


LEGGI