HTTPS: cos’è e perché è importante




Uno degli elementi che inaspettatamente influisce sulla SEO e sul posizionamento nei motori di ricerca è l’HTTPS, importante anche per quanto riguarda i protocolli di sicurezza. Che cos’è e perché è così fondamentale? Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’argomento e come sfruttarlo al meglio per scalare le classifiche della Serp.

Che cos’è l’HTTPS

Il termine HTTPS è l’acronimo di “HyperText Transfer Protocol over SSL”, ossia una variante più sicura e anche certificata del classico HTTP. L’SSL è un sistema aggiuntivo indispensabile perché si occupa di rendere più sicura la trasmissione dei dati in quanto li crittografa, impedendo che malintenzionati possano impossessarsi soprattutto di quelli sensibili come quelli delle carte di credito o dei conti bancari. Grazie a questo sistema, in pratica, solo il client e il server possono dialogare fra loro e sono gli unici che riescono a decifrare la criptografia, rendendo assolutamente sicura la navigazione.

La differenza fra HTTP e HTTPS

Che differenza c’è fra il buon vecchio HTTP e HTTPS? Si tratta soprattutto di un discorso legato alla sicurezza: con l’HTTPS l’utente è protetto da ogni tipo di attacco esterno mentre il classico protocollo HTTP non dà le stesse garanzie fornite dalla sua evoluzione più sicura. Ne consegue anche una differenza dal punto di vista dell’immagine: gli utenti che navigano o fanno acquisti sui siti con protocollo sicuro si sentono garantiti e sono più sereni nelle operazioni che eseguono. A livello tecnico, però, i due protocolli sono identici quindi l’utente non avrà alcun sentore della differenza se non la sensazione di potersi fidare maggiormente di tutti quei siti che possono vantare la dicitura HTTPS.

Perché è importante l’HTTPS

Il protocollo HTTPS, dunque, proietta il sito che lo utilizza nell’olimpo di quei portali che sono attenti alla sicurezza dei propri clienti e garantisce un’esperienza di uso serena e potenzialmente priva di qualunque pericolo. È importante che i webmaster nonché i proprietari dei siti che vogliono essere competitivi online pensino a fare questo salto di qualità, per la sicurezza propria e di tutti i clienti. Ma questo non è certamente l’unico motivo per il quale si deve prendere vivamente in considerazione l’idea di ricorrere all’utilizzo del protocollo HTTPS. Un’altra fondamentale ragione, infatti, risiede anche nel rapporto che intercorre fra HTTPS e motori di ricerca.

Le implicazioni dell’HTTPS per la SEO

Risale al 2017 l’annuncio di Google che avvisava tutti i webmaster del fatto che il motore di ricerca avrebbe penalizzato nelle sue Serp e nell’attribuzione del ranking tutti quei siti che non adottano il protocollo HTTPS. L’obiettivo, infatti, è quello di garantire a tutti gli utenti del motore di ricerca la possibilità di vivere un’esperienza di navigazione sicura e priva di pericoli. I più penalizzati da Google in tal senso sono sicuramente i portali di e-commerce che inevitabilmente, per la loro natura, richiedono e conservano dati sensibili. Non sono esenti da conseguenze negative, però, anche tutti gli altri portali perché potenzialmente sono quelli meno interessanti per gli utenti che non vogliono navigare su pagine pericolose.

Come si utilizza l’HTTPS

Per ottenere la certificazione legata al protocollo HTTPS occorre rivolgersi a portali specializzati che offrono sia a pagamento che gratuitamente l’attestazione necessaria. Una volta ottenuto il certificato, va installato sul proprio server e, in seguito, deve essere riconfigurato l’hosting. Il certificato ha una validità temporale limitata (di solito è pari ad uno o due anni) ed è necessario, allo scadere della stessa, provvedere al suo rinnovo.


Condividi l'articolo:



Chi sono


Edoardo Valenza

Edoardo Valenza

Appassionato fin da sempre del mondo web mi sono specializzato nella creazione di siti ecommerce, creazione di siti web e in strategie di digital marketing.

Aumentare le vendite di un e-commerce con le raccomandazioni sull’e-mail di carrello abbandonato


In uno dei precedenti articoli di questo blog è stato trattato il tema dell’importanza delle raccomandazioni di acquisto da inserire nelle mail di riepilogo ordine. È stata ribadita non solo l’efficacia per migliorare il ROI ma anche il fatto che si tratti di uno strumento per aumentare le vendite completamente gratuito. C’è un’altra opportunità, però,…


LEGGI

Altri articoli





BigCommerce: come funziona e quali sono i costi


Una delle piattaforme di e-commerce più amate nel mondo è sicuramente BigCommerce, che negli ultimi…


LEGGI


Quanto costa vendere online


Chi decide di intraprendere l’attività di vendita online, partendo da zero oppure affiancando questa soluzione…


LEGGI


E-commerce: vantaggi e svantaggi


Sbarcare nel mercato digitale e iniziare a vendere online sembra la sola soluzione per tutti…


LEGGI