Funnel di vendita: perché NON è importante soltanto vendere




Nel precedente articolo ho spiegato che cos’è un funnel di vendita e a che cosa serve. Come dice il nome, lo scopo di un funnel di vendita deve essere vendere.

Attraverso un funnel di vendita, non è solamente possibile vendere, è possibile ricavare altri numerosi benefici che riguardano la brand awareness e l’analisi del pubblico.

Come scritto nello scorso articolo, vendere un prodotto o un servizio attraverso un funnel di vendita, non è sicuro al 100%. Questo perché un funnel di vendita, non garantisce una vendita sicura di un prodotto o di un servizio, ma ne aumenta le probabilità, utilizzando una strategia di digital marketing.

Funnel di vendita: i dati che vengono raccolti

Se si sta utilizzando un funnel di vendita, occorre monitorarlo costantemente. Questo perché attraverso delle analitiche approfondite, è possibile capire se sono presenti delle lacune nel funnel e risolverle nel più breve tempo possibile ottimizzandolo.

I dati raccolti con un funnel di vendita sono diversi:

  1. Con un funnel di vendita è possibile raccogliere il numero totale di utenti che interagisce con il funnel.
  2. Con un funnel di vendita è possibile determinare quanti utenti attraversano o si fermano in un determinato passo del funnel.
  3. Con un funnel di vendita è possibile determinare la provenienza geografica degli utenti.
  4. Con un funnel di vendita è possibile determinare l’età degli utenti.
  5. Con un funnel di vendita è possibile determinare gli interessi degli utenti.
  6. Con un funnel di vendita è possibile determinare la lingua parlata dagli utenti.

Insomma, i dati da raccogliere sono molti e c’è ne sarebbero molti altri.

Come scritto sopra, raccogliere i dati permette di migliorare sempre di più il funnel di vendita, analizzando se sono presenti delle lacune, identificando i passi del funnel che sono da migliorare.

Oltre ad un fattore di miglioramento, che è importantissimo, analizzare un funnel di vendita permette di capire il comportamento degli utenti.

Capire il comportamento degli utenti, è fondamentale per definire maggiormente il pubblico di riferimento, a cui proporre il proprio funnel di vendita.

Ciò significa che se si identifica un pubblico errato, durante la fase di analisi iniziale del funnel, i risultati potrebbero non essere come quelli sperati. Si andrebbe infatti a comunicare e a proporre un prodotto o un servizio ad un pubblico che non ascolterebbe ciò che gli si vuole proporre.

Analizzando inizialmente un pubblico di riferimento, prima della pubblicazione del funnel, aiuta sicuramente ad ovviare a questo problema, ma è necessario analizzare ulteriormente per scremare e definire maggiormente il pubblico di riferimento.

Funnel di vendita: come utilizzare i dati raccolti

Avendo raccolto tutti questi dati, è possibile definire maggiormente il pubblico a cui pubblicizzare il funnel di vendita.

Più il pubblico è definito, più sarà disposto ad ascoltare la proposta di vendita di un prodotto o di un servizio, che risulta essere in target.

Con l’utilizzo di questi dati, non è solamente possibile definire maggiormente il pubblico di riferimento, ma è possibile definire maggiormente anche il mercato di destinazione.

Se ad esempio stai pubblicizzando un funnel di vendita in territorio italiano, per vendere un determinato tipo di prodotto, attraverso le analitiche sei in grado di comprendere come si comporta e come reagisce il pubblico di destinazione.

Supponiamo che navigando nelle analitiche visualizzi che nel totale del traffico il 20% proviene dall’Italia, il che si tratta di pubblico proveniente dalle sponsorizzazioni, e il restante 80% provenga dalla Germania, tramite traffico organico. Con questi dati è facile capire che il pubblico di maggiore interesse è quello tedesco.

Allora in base a questi dati, potrai modificare la destinazione della sponsorizzazione con la Germania, che porterebbe sicuramente molti più risultati dell’Italia.

Questo è solo un piccolo esempio di come senza vendere, si hanno comunque dei ritorni sull’investimento (ROI) in forma di dati preziosi per dirigere correttamente tutta la strategia di digital marketing.

I dati da analizzare possono essere veramente tantissimi, e se analizzati nel modo giusto permettono di migliorare veramente tanto la strategia di digital marketing, aumentando le probabilità di ottenere risultati.

Funnel di vendita: aumento della brand awareness

Oltre a questi due punti fondamentali appena elencati, attraverso un funnel di vendita è possibile aumentare la brand awareness, ovvero la notorietà del brand.

Nel caso in cui la vendita di un prodotto non si verifichi, l’aumento della brand awareness è per forza una conseguenza. Questo perché anche se un utente non compra un prodotto, conoscerà per forza di cose il marchio del prodotto e il prodotto stesso.

In questo modo sempre più persone conoscono il marchio e il prodotto, anche se subito non sono intenzionate a comprare. Avendo conosciuto il marchio e il prodotto, potrebbero essere intenzionate a comprare in futuro.

Ogni persona che conosce un marchio o un prodotto, può essere un’opportunità per il passaparola, metodo sempre stato utilizzato per l’aumento della brand awareness, anche quando internet non esisteva.

Ogni persona in più che conosce un marchio o un prodotto, è sempre una porta aperta, dato che questa persona può effettuare il classico passaparola a dei suoi conoscenti e quindi innescare la reazione a catena.


Condividi l'articolo:



Chi sono


Edoardo Valenza

Edoardo Valenza

Appassionato fin da sempre del mondo web mi sono specializzato nella creazione di siti ecommerce, creazione di siti web e in strategie di digital marketing.

Come migliorare il posizionamento sui motori di ricerca


Ti sei mai chiesto come mai effettuando una ricerca su Google non trovi mai in cima alla lista il tuo sito internet? Se questo accade, sicuramente esiste un problema di posizionamento sui motori di ricerca. Infatti, devi sapere che Google, ma anche gli altri motori di ricerca, funzionano attraverso degli algoritmi che valutano la qualità…


LEGGI

Altri articoli





Come migliorare il posizionamento sui motori di ricerca


Ti sei mai chiesto come mai effettuando una ricerca su Google non trovi mai in…


LEGGI


Come vendere online da privato


Come vendere online da Privato? Ti è mai capitato di voler vendere un oggetto che…


LEGGI


Quali prodotti vendere online


La pandemia da Coronavirus ha messo in ginocchio parecchie persone, creando difficoltà sotto tutti gli…


LEGGI